Personal branding, i 10 segreti

Chi altro vuole assomigliare a una star del cinema?

Ovvero, come crearsi un’immagine a prova di copertina senza sottoporsi a un lifting facciale. Ce lo chiediamo oggi per riflettere su come la fotografia sia fondamentale per presentarti alla tua rete di relazioni. Partiamo dalle star!

Qual'è il segreto della loro immagine?

L'essere belle/i impeccabili, avere incarnato perfetto e labbra irresistibili, zigomi definiti e volti iconografici?

Certamente sono tutte caratteristiche importanti, ma non è questo che le rende magnetiche ai nostri occhi.

 

Sicuramente la preparazione e il talento sono elementi fondamentali ma neppure questo è sufficiente a spiegare la loro carica attrattiva.

Il vero segreto è la loro forte unicità e la capacità di promuovere se stessi.

Tutto questo si definisce in un concetto: il personal branding è il propulsore e il combustibile sono le pubbliche relazioni.

 

Sfatiamo subito un mito: cosa non è il personal branding?

Non è provare a vendere se stessi dando un’immagine falsa di sé o facendo percepire un valore aggiunto che in realtà non c'è.

Non è finzione, non è una foto ritoccata.

Il tuo personal brand è:

la ragione per cui qualcuno ti sceglie tra tanti. È la capacità di far vedere agli altri una sintesi di ciò che sei, anche a chi non ha avuto occasione di conoscerti a fondo di persona, o non avrà molte occasione di farlo. Ma anche a queste persone, parte della tua preziosa rete sociale, deve arrivare un'immagine forte e unica di ciò che sei.

 

Come costruire una buona rappresentazione di sè?

Il personal branding adotta le tecniche utilizzate dal marketing per promuovere i prodotti e le adatta all’identità delle singole persone con l’obbiettivo di posizionarsi nella mente dell’utente, differenziandosi così dai concorrenti.

La fotografia in tutto questo assume un ruolo fondamentale. Anzi, è indispensabile!

È fondamentale per creare un'immagine forte e coerente in qualsiasi mezzo digitale di tipo relazionale (social, siti aziendali, chat private) e veicolare in modo accattivante la nostra immagine online.

 

Perché è così importante?

Le foto dei profili virtuali rappresentano la tua identità reale, quindi la tua immagine sui social sei tu.

Suona riduttivo, ma di fatto nella nostra mente si attivano precisi meccanismi che associano a un ritratto dei valori e se uno di te conosce solo la tua immagine ricaverà in modo inconscio da quella tutti gli elementi per valutarti. Nel suo significato etimologico il termine valutazione rinvia all’idea di attribuire un valore, di dare un peso, stimare, avere in considerazione.

Deriva da valuto, in latino valitus (validus): essere forte, sano robusto stare bene, avere valore, avere prezzo. 

Ecco che tramite il nostro personal branding una persona scoprirà, e ci assegnerà, il nostro valore ai suoi occhi.

Come saprai, su LinkedIn un profilo con una buona foto aumenta dell’80% la possibilità d'essere contattato e su Facebook presentarsi con una buona immagine è sinonimo di riconoscibilità e affidabilità.

Scopri come possiamo esserti utile in tutto questo! Sei titolare di un’azienda? Hai mai pensato a come un ritratto potrebbe aiutarti a veicolare i valori del tuo brand e a rafforzarli?

 

Abbiamo una simpatica sorpresa per te! Un vademecum per un ritratto da star... del business!

Pronto?

 

10 segreti per un ritratto che valorizzi il tuo personal brand

 

  1. Utilizza un primo piano, chiaro e luminoso, che mostri bene il tuo viso. Non eccedere con giochi di ombre o visioni parziali, o sembrerà che ti vuoi nascondere e non è ciò che serve per comunicare fiducia.

  2. Utilizza una foto recente: chi ti incontra deve poterti riconoscere

  3. inserisci una foto profilo più che un logo in tutti i contenuti che pubblichi o nelle attività che realizzi: se inizi a essere riconoscibile in un ambiente, è facile che le persone si ricordino del tuo viso prima che del tuo nome.

  4. Utilizza la stessa foto o foto molto simili tra loro nei vari profili: sito, Facebook, WhatsApp, Messenger, LinkedIn, Twitter. Devi essere sempre tu a parlare ed essere sempre riconoscibile.

  5. Non inserire elementi di disturbo e ricorda che anche anche i profili personali sono visibili al pubblico. Evita quelle terribili foto che si vedono nei social: bottiglia in una mano e trombetta nell’altra. Anche se “sei venuto bene” il messaggio che stai comunicando può esserti dannoso.

  6. Utilizza un’immagine coerente con il tuo ruolo: se fai la consulente di immagine cerca di apparire curata, se sei un businessman devi mostrarti autorevole e affidabile.

  7. Sii te stesso! Il complimento più bello che ti possono fare è “In quella foto sei proprio tu”

  8. Cerca di scegliere una foto sorridente in cui appari rilassato: lo dicono le statistiche, questi scatti sono quelli che aumentano la percezione di gradevolezza della persona.

  9. Utilizza uno scatto professionale, il costo che avrà non sarà lontanamente paragonabile al beneficio di mostrarti al meglio

  10. Se realizzi uno scatto in studio valuta un supporto di make-up: la pelle in fotografia e sotto i flash appare diversa (si, si vedono tutti i difetti!) e un trucco professionale, anche sull'uomo, migliora il ritratto senza essere visibile.

 

Non hai uno scatto che risponda a queste caratteristiche?

 

È normale, perché è difficile che nasca per caso la foto giusta, anche cercando tra tutte le foto di vacanze o matrimoni degli amici. (che forse è meglio evitare, per il rischio trombetta di cui sopra...)

Per tradurre un'idea in immagine che corrisponda a criteri precisi per fortuna ci sono i fotografi professionisti. 

Se dopo aver letto questo articolo pensi che al tuo personal branding manchi la forza di un ritratto, contattaci per una chiacchierata: possiamo vedere insieme quale tipo di fotografia può essere più adatto al tuo personal brand. 

Chiamaci ora! 800 032 820 o inserisci i tuoi dati per essere contattato.